ZED - Zero Emissions Distribution

Il progetto ZED ( Zero Emissions Distribution – www.logisticazed.it ) propone un nuovo modello logistico-distributivo per il trasporto di merci in ambito urbano volto a conseguire il triplice obiettivo di annullare le emissioni di inquinanti in atmosfera (CO2, NOX, PMX), di ridurre drasticamente le emissioni di rumore e di ridurre i costi della Distribuzione Fisica delle merci.

Nel dicembre del 2013, il Gruppo Mancinelli (Mancinelli Due) che opera da più di 40 anni nel settore della Logistica ed in particolare nel Lazio nella distribuzione di bevande, ha avviato insieme a BIP – Best Ideas & Projects, l’Università di Roma La Sapienza (DIAEE, POMOS), il CNR, e le società Zebra, 9REN, Act Operations Solutions, FIT Consulting, Exit Communications, Tecnocar, Liberty eCars Europe, Blufactor e Bucap, un processo di verifica delle condizioni di fattibilità della conversione di una parte del parco automezzi alla trazione elettrica “pura” e alla implementazione di un modello logistico-distributivo a emissioni zero denominato ZED. In particolare, si tratta di automezzi destinati al trasporto di bevande e di materiale vario, nelle Zone a Traffico Limitato (ZTL e ZTPP) della città di Roma, per conto di Aziende particolarmente sensibili agli aspetti relativi all’impatto ambientale del processo produttivo e distributivo delle proprie merci.

L’obiettivo principale del progetto è quello di alimentare con l’energia rinnovabile, prodotta presso la sede del deposito merci, gli automezzi elettrici destinati alle consegne nelle Zone a Traffico Limitato, ottimizzandone i percorsi e i carichi e impiegando tecnologie avanzate per incrementarne l’autonomia (piezoelettrico). Il ricorso a fonti rinnovabili e l’adozione di tecnologie energetiche innovative per l’alimentazione di veicoli elettrici da un lato e l’implementazione di metodi avanzati per l’ottimizzazione della Distribuzione Fisica di automezzi elettrici, rappresentano gli aspetti fortemente innovativi e peculiari del progetto; ZED infatti modifica in modo sostanziale il processo di Distribuzione Fisica delle merci relativo al cosiddetto Ultimo Miglio, sia in termini di riduzione dell’impatto ambientale, che in termini di vantaggio economico per gli operatori, conseguito grazie al bilancio energetico in pareggio e alla ottimizzazione dei flussi delle merci.

MODEC-sponsorizzato

La valenza innovativa del progetto è riscontrabile in quattro ambiti principali:
1. Modello logistico-distributivo
2. Impianti fissi per la generazione da fonte rinnovabile e la ricarica dei veicoli elettrici
3. Impianti di bordo per l’incremento dell’autonomia dei veicoli elettrici
4. Dashboard “intelligente” per la gestione dell’equilibrio energetico e per la pianificazione e ottimizzazione dei flussi distributivi